Accesi i giochi di luce nella piazza Navona senza bancarelle di Natale

Articolo pubblicato il 21 dicembre 2014 sul sito htpp://roma.repubblica.it.

Il nuovo progetto illuminotecnico di piazza Navona è stato inaugurato nel pomeriggio alla presenza del sindaco Ignazio Marino, dell’assessore comunale al Commercio Marta Leonori e del presidente di Acea, Catia Tomassetti. 

Immagine.Illuminazione Piazza Navona.5

da sinistra: Catia Tomassetti, Ignazio Marino, Marta Leonori

I giochi di luce sulla fontana dei Quattro Fiumi di Bernini, insieme all’obelisco trasformato in albero di Natale animato e ad una nuova illuminazione del celebre basamento della fontana berniniana, sono le suggestive scenografie, curate da Acea, che accoglieranno visitatori e turisti nella storica piazza del Centro. 

Immagine.Illuminazione Piazza Navona.0

Immagine.Illuminazione Piazza Navona.2

Immagine.Illuminazione Piazza Navona.0.0.1

Immagine.Illuminazione Piazza Navona.6

Immagine.Illuminazione Piazza Navona.3

Immagine.Illuminazione Piazza Navona.0.1

Nel corso delle festività natalizie, la piazza – priva del tradizionale mercatino dopo una dura battaglia tra Campidoglio e ambulanti – sarà il palcoscenico di giochi e iniziative dedicate ai bambini, come spiegato nel corso dell’inaugurazione dal sindaco: “Questo è uno dei progetti che stiamo realizzando – ha spiegato Marino – Da martedì avremo una serie di impianti, di giochi dedicati soprattutto ai bambini, e alle famiglie. Questo renderà la piazza ancora più viva di quanto sia questa sera, e ancora una volta nella trasparenza, nella legalità. Sono sicuro questa direzione sarà premiata, ed è la direzione che Roma vuole prendere“.

A precisare i dettagli dell’iniziativa è Emiliani: “L’idea è di riprendere i giochi tradizionali che si facevano a Roma da bambini, come il gioco della campana, la corsa con i sacchi, il tiro alla fune. Ci auguriamo che dal 23 al 6 gennaio si possa avere un calendario completo dalle 11 del mattino alle 18, con giochi totalmente gratuiti“.

E l’assessore Leonori aggiunge: “Abbiamo sempre invidiato l’illuminazione di questo tipo ad altre città e Capitali europee. Oltre alla festa dei bambini abbiamo illuminato la piazza, grazie ad Acea, in modo innovativo“.

Immagine.illuminazione Piazza Navona

Durante la visita, fra i turisti e i romani che hanno posato per un selfie con Marino, tra le bancarelle e una breve sosta del sindaco davanti alla giostra, non è mancata una contestazione. 

Dijelo tu ai regazzini do sta lo zucchero filato quest’anno a sindaco! S’è fatto grosso e 115 persone stanno senza lavorare“, ha gridato una signora sulla sessantina, “ambulante di dolciumi che ha rinunciato al posto in piazza per solidarietà – spiega – Il bando è arrivato venti giorni prima delle feste, riducendoci pure lo spazio – e, chiosando, aggiunge – Vi auguro un Natale peggiore del nostro![vedi http://vasonlus.it/?p=9748]

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vas