Milano, Palazzo Marino in Sala Alessi incontro Expo: nutrire il pianeta o nutrire le multinazionali ?

Una Sala Alessi gremita è stata la buona cornice del convegno che ha scientemente analizzato ed elencato, le contraddizioni in seno ad expo; dal lavoro gratuito (non doveva portare posti di lavoro?), allo spazio riservato alle multinazionali e alla questione più a cuore ai milanesi, sul futuro di quelle aree.

Di seguito il link con la ripresa video di Gilberto Rossi di “VasMultimediaCommunication” :  Clicca qui

Mentre all’Hangar Pirelli …….. Expo 2015 ha scoperto le sue carte autocelebrandosi.

La kermesse prevedeva prima delle conclusioni “pirotecniche” degli sponsor di Renzi, 42 tavoli di lavoro suddivisi per 4 aree tematiche:

1) Dimensioni dello sviluppo tra equità e sostenibilità;

2) Cultura del cibo, energia per vivere insieme;

3) Agricoltura, alimenti e salute per un futuro sostenibile;

4) La città umana, futuri possibili tra smart e slow city.

L’impressione che ne abbiamo tratto è che le tracce fossero già determinate e di conseguenza in gran parte la cosidetta “Carta di Milano” già definita.

Da qui al prossimo aprile faremo di tutto affinché alcune questioni siano affrontate e poste all’odg e abbiano risalto e trovino soluzioni positive.

Una per tutte la questione del lavoro: i nuovi poveri e chi ha diritto al cibo sono anche e soprattutto coloro che lavorano per assicurarlo alla maggior parte del Pianeta.

Il caso Italia è emblematico.

Centinaia di migliaia di lavoratori, emigrati e non solo, costretti in schiavitù senza protezione e con salari da fame per produrre cibo per le società opulente e per le multinazionali.

A loro e al lavoro deve essere dedicato Expo 2015.

In caso contrario lo slogan da “Nutrire il Pianeta, energia per la vita” deve essere sostituito “Nutrire il Pianeta o nutrire le multinazionale” ?

E proprio all’insegna di questo slogan che l’attuale sistema alimentare non funziona più e produce squilibri e ingiustizie sociali.

Sui queste questioni Vas si ripromette di portare il proprio contributo ed aumentare impegno e iniziative di lotta.

Nella giornata di sabato, nei due eventi, Vas Onlus è stata presente con i suoni dirigenti locali e nazionali con Giorgio Diaferia, Guido Pollice, Gilberto “Gibo” Rossi, Francesco Tusino e Stefano Zago.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vas