Comunicato stampa contro le grandi opere e la corruzione

 

L’inchiesta condotta dalla Procura di Firenze conferma, se mai ce ne fosse stato bisogno, l’intreccio politico-affaristico che sta distruggendo l’Italia sotto il profilo ambientale, etico e socio-occupazionale.

Il meccanismo della corruttela è collaudato oramai da anni: soldi, favori e posti di lavoro in cambio dell’assegnazione di appalti da parte della classe politica.

Il circolo V.A.S. (Verdi Ambiente e Società) di  Terni ribadisce  la sua totale contrarietà alle grandi opere per ragioni sia  di carattere ambientale sia per la necessità di  contrastare la corruzione che sta devastando lo stivale.

La Tav, il Mose a Venezia, L’Expo di Milano, sono solo tre esempi di come il capitalismo sia un sistema insostenibile, criminale e criminogeno visto che il suo unico obiettivo è quello della massimizzazione del profitto; in questo sistema socio-economico non è possibile salvaguardare il bene comune.

Il circolo V.A.S. (Verdi Ambiente e Società) di Terni intende lanciare la parola d’ordine dello stop immediato alle grandi opere, dell’abrogazione della Legge Obiettivo fatta approvare nel 2001 dal ministro Lunardi (quello che sosteneva che era necessario convivere con la mafia) e dello stop alla Orte-Mestre voluta dal ministro delle infrastrutture Lupi coinvolto, anche se non personalmente, in questa ultima inchiesta.

La necessità di fermare queste grandi opere devastanti nasce anche dall’esigenza di investire il denaro pubblico per realizzare tante piccole opere indispensabili per sanare tante problematiche presenti in Italia: dalle condutture degli acquedotti che perdono fino al 60% dell’acqua, alle bonifiche di territori devastati a livello ambientale, alla riconversione ambientale dell’economia.

Queste “piccole” opere garantirebbero, inoltre, lavoro per migliaia di persone ora senza occupazione.

Il circolo Verdi Ambiente e Società di Terni nel dare  il suo sostegno all’indagine della Procura di Firenze si augura, allo stesso tempo, che nell’immediato futuro si possa muovere qualcosa anche nella nostra “disgraziata città”.

 

Il circolo V.A.S. (Verdi Ambiente e Società) di Terni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vas