Artico, star e ambientalisti contro trivelle

 

(ANSA del 16 luglio 2015, ore 15:15) – Prosegue la battaglia per preservare l’Artico dalle trivelle.

Dopo la campagna lanciata dalla stilista e attivista Vivienne Westwood con Greenpeace, che ha visto 60 vip tra cui George Clooney e Kate Moss in posa per foto volte a sostenere una petizione, dieci gruppi ambientalisti hanno scritto al segretario degli Interni statunitense, Sally Jewell, chiedendo di non concedere a Shell i permessi definitivi per le esplorazioni petrolifere.

 Sace Arct.

George Clooney

 Save arct. Kate Moss.

Kate Moss

Motivo: la rompighiaccio Fennica, fondamentale per garantire la sicurezza delle operazioni nel mare dei Ciukci, nell’oceano Artico, è in riparazione.

Le associazioni, tra cui Greenpeace e Oceana, sostengono che senza la Fennica, messa fuori uso da una grande falla sullo scafo, “gli oceani sono ancora più a rischio“.

I continui problemi di Shell – si legge nella lettera – rendono chiaro che la compagnia non ha ancora posto rimedio alle carenze sistemiche divenute evidenti nel 2012“, quando si verificò il naufragio della piattaforma Kulluk.

Per questo il Dipartimento degli Interni “non dovrebbe concedere ulteriori approvazioni“.

La lettera fa seguito alla campagna lanciata da Westwood con Greenpeace che ha coinvolto 60 personaggi famosi – tra cui anche Pierce Brosnan, Hugh Grant, Pamela Anderson, Ozzy Osbourne, Naomi Campbell e Sienna Miller – tutti fotografati da Andy Gotts mentre indossano una t-shirt con scritto “Save the Arctic” per sostenere la raccolta di 10 milioni di firme contro le trivellazioni di Shell nell’Artico.

 Save arct. Pierce Bosnan

Pierce Brosnan

 Save arct. Hugh Grant.

Hugh Grant

Save arct. Pamela Anderson.

Pamela Anderson

Save Arct. Ozzy Osbourne.

Ozzy Osbourne

Save arct. Naomi Campbell

Naomi Campbell

 Save Arct. Sienna Miller.

Sienna Miller

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vas