Un “cubo” bianco in Canal Grande, scoperta la nuova ala dell’hotel Santa Chiara

 

L’articolo pubblicato con questo titolo il 5 agosto 2015 su “La Nuova di Venezia e Mestre” è dedicato ad uno scempio urbanistico, edilizio e paesaggistico.

 Cubo a Venezia.3.

VENEZIA. Scoperta mercoledì 5   – dopo cinque anni di attesa e una serie infinita di polemiche sulla sua costruzione – la nuova ala dell’hotel Santa Chiara, con la facciata che dà sul Canal Grande, in attesa di togliere le copertura anche a quella che dà su Piazzale Roma.

 Cubo a Venezia

Un grande cubo bianco in pietra, del tutto dissimile dalla parte storica dell’hotel di proprietà di Elio Dazzo e destinato a creare inevitabili polemiche per il suo impatto, con Italia Nostra che grida allo scandalo. 

 Cubo a Venezia.0

Spero che piaccia ai Veneziani – dichiara il proprietario – altrimenti me ne farò una ragione. Lo inaugureremo comunque entro settembre“.

 Cubo a Venezia.5.

Cubo a Venezia.4.

Cubo a Venezia.1.

Cubo a Venezia.2.

La nuova ala dell’albergo ospiterà 19 stanze e un parcheggio interrato da 16 posti-auto destinato ai clienti dell’albergo. 

L’edificio è stato progettato dagli architetti Antonio Gatto, Dario Lugato e Maurizio Varratta.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vas