Gestione acque e alluvioni, governo adotta due piani ad hoc

 

Piani alluvioni.

All’indomani dei negoziati sui cambiamenti climatici a Parigi (Cop21), l’Italia adotta i Piani di gestione delle Acque e Rischio Alluvioni, come richiesto da due direttive europee.

Ne dà notizia Barbara Degani, sottosegretario al ministero dell’Ambiente, spiegando che “questi rappresentano due pianificazioni cardine per la gestione delle risorse idriche e per la difesa dai dissesti idrogeologici e si pongono come masterplan di riferimento per tutti gli atti pianificatori in materia“.

Entrambi i piani – sottolinea Degani al termine del Comitato istituzionale integrato di oggi che oltre al dicastero dell’Ambiente coinvolge altri ministeri, Protezione civile Regioni e autorità di bacino – permetteranno di gestire in maniera corretta territorio e risorse idriche soprattutto per prevenire possibili disastri causati da alluvioni e in generale dagli effetti di cambiamenti climatici sempre più frequenti.

Aver adottato questi piani rappresenta un formale e sostanziale cambiamento di rotta rispetto al passato – aggiunge Degani – poiché le misure e le norme che vengono predisposte poggiano su una solida base conoscitiva, che include fondamentali considerazioni riguardanti anche gli scenari di cambiamento climatico, coerentemente con la linea espressa nel Cop21 e allinea il nostro Paese alle disposizioni europee in materia di acque“.

L’adozione di questi piani caratterizzerà inoltre la materia di spesa 2014-2020, consentendo dunque di accedere ai fondi strutturali europei.

Il piano di gestione rischio alluvioni rappresenta per Degani “l’occasione per razionalizzare e semplificare la filiera pianificatoria al fine di avere una sola mappatura di riferimento“.

Il piano di gestione delle acque (Pga), invece, “rappresenta la risposta concreta nei confronti dell’Europa in ragione degli impegni presi dall’Italia a fronte dell’EU Pilot 7304/15/ENVI per scongiurare un contenzioso“.

 

(ANSA del 17 dicembre 2015, ore 18:09)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vas