Clima: Guterres, Cop 26 decisiva, fiducia nell’Italia

 

A Madrid è stata persa un’ opportunità” ma “se falliamo ora la storia ci ricorderà come quelli che non hanno agito e ne avevano gli strumenti e i nostri nipoti non ci perdoneranno“.

Lo ha detto il segretario generale delle Nazioni Unite António Guterres al Senato.

Guterres si è detto “scioccato” dalla situazione a Venezia e “per l’impatto del cambiamento climatico su questa perla“.

La prossima Cop 26, organizzata da Regno Unito e Italia, “sarà un momento decisivo, abbiamo piena fiducia nella leadership dell’Italia“.

Ma il mio messaggio è di speranza – ha proseguito Guterres – non di disperazione.

La comunità scientifica ci dice che la tabella di marcia per rimanere al di sotto 1,5 gradi è ancora a portata di mano, se agiamo ora.

Le tecnologie necessarie sono già disponibili.

Il segno più importante di speranza è poi che i giovani si stanno mobilitando ma abbiamo bisogno di più volontà politica“.

L’imperatore Nerone – ha concluso – è ancora ricordato, giustamente o erroneamente, per aver suonato la cetra mentre Roma bruciava.

Vogliamo essere ricordati come la generazione che si è messa a cincischiare mentre il nostro pianeta bruciava?”

 

(ANSA del 18 dicembre 2019, ore 13:53)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vas