“Mi illumino di meno”, spegnere i monumenti per piantare 500 mila alberi

 

ROMA –  Piantare nuovi alberi per frenare i cambiamenti climatici e il riscaldamento globale.

E’ questo l’obiettivo della 16esima edizione della campagna “M’Illumino di Meno” organizzata da Radio2 Rai con il programma di intrattenimento Caterpillar.

Obiettivo della campagna quest’anno raggiungere, grazie anche all’apporto di numerose istituzioni, enti e privati, la quota di 500 mila alberi piantati in tutto il territorio nazionale.

Una cifra considerevole.

Il 6 marzo come di consueto verrà spenta l’illuminazione di molti monumenti italiani tra i più iconici del nostro paese – Colosseo, Torre di Pisa, Arena di Verona – e di alcune piazze simbolo del Paese nonché di molti edifici istituzionali.

Tra le adesioni all’iniziativa c’è quella del Quirinale, della presidenza del Consiglio, di Camera e Senato e del Parlamento Europeo.

L’iniziativa è stata presentata nella sede Rai di viale Mazzini.

L’azienda, ha spiegato il presidente Marcello Foa, ha posizionato nei giorni scorsi nuove piante ed alberi in oltre 30 sedi sul territorio nazionale.

Piantare un albero, spegnere le luci, fare meno lavatrici sono gesti ormai entrati nella nostra quotidianità e a cui gli studenti aderiscono con grande sensibilità“, ha commentato il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina.

Mentre il titolare dell’Ambiente Sergio Costa ha ricordato: “Da settembre nell’ambito dei programmi didattici ci sarà anche l’educazione ambientale nelle scuole, un orgoglio italiano“.

Nell’occasione ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, ha detto che il ministero sta “per avviare le pratiche per dare la possibilità ai cittadini, ove i Comuni aderiranno, di organizzare micro referendum di zona dove si renderà necessario tagliare degli alberi. In questo modo i cittadini potranno scegliere dove e quali specie di verde ripiantare. Le linee guida sono quasi prossime, le stiamo per firmare, le proporremo ai Comuni“.

(Articolo pubblicato con questo titolo il 3 marzo 2020 sul sito online del quotidiano “la Repubblica”)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vas