A giugno il primo Festival del giornalismo ambientale

 

Si svolgerà a giugno, mese in cui si celebra la Giornata mondiale dell’ambiente il primo Festival del giornalismo ambientale promosso da Ministero dell’Ambiente ed Enea con Ispra e Federazione italiana dei media ambientali (Fima).

L’evento, inizialmente previsto dal 6 all’8 marzo a Roma, è stato posticipato a seguito del decreto del Governo per evitare il diffondersi del coronavirus.

Confermato invece per la mattinata di sabato 7 il primo grande dibattito-confronto tra editori e direttori di testata sul futuro del giornalismo ambientale, che si svolgerà a porte chiuse nel rispetto dei criteri di sicurezza sanitari di questi giorni.

Il panel sarà moderato da Maria Rosaria De Medici di “Fuori tg” del Tg3 e vedrà la partecipazione, tra gli altri, del ministro dell’Ambiente Sergio Costa, dei Presidenti di Enea Federico Testa, di Ispra Stefano Laporta, della Fima Roberto Giovannini, dell’Ordine nazionale dei giornalisti Carlo Verna, dei direttori del Tg1 Giuseppe Carboni, del Tg3 Giuseppina Paterniti, di Skytg24 Giuseppe De Bellis, del direttore generale della Federazione Italiana Editori Giornali (Fieg) Fabrizio Carotti e del segretario generale aggiunto della Federazione Nazionale Stampa Italiana (FNSI) Vittorio Di Trapani.

(Articolo pubblicato con questo titolo il 6 marzo 2020 sul sito online del quotidiano “la Repubblica”)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vas