Mar Caspio, -1,5 metri in 20 anni per riscaldamento globale

 

Il livello delle acque del Mar Caspio è sceso di circa un metro e mezzo dal 1996 al 2015, circa 7 centimetri all’anno, a causa della maggiore evaporazione dovuta al riscaldamento globale.

Lo sostiene una ricerca dell’Università del Texas, pubblicata su Geophysical Research Letters.

I livelli delle acque del Mar Caspio sono calati di circa 7 centimetri all’anno dal 1996 al 2015, o di circa 1,5 metri in totale – si legge nello studio -. L’attuale livello del Mar Caspio è soltanto 1 metro sopra lo storico livello minimo raggiunto alla fine degli anni Settanta del Novecento“.

L’evaporazione portata da temperature più calde appare la causa primaria del calo corrente del livello – scrivono gli autori – e il declino probabilmente continuerà, mentre il pianeta si riscalda“. Secondo la ricerca, la temperatura media annuale della superficie del Mar Caspio è salita di 1 grado fra i due periodi studiati, 1979-1995 e 1996-2015.

Queste temperature in aumento sono probabilmente il risultato del cambiamento climatico“, scrivono i ricercatori texani.

 

(ANSA del 31 agosto 2017, ore 15:33)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vas