A Sorrento il Premio internazionale “Verde ambiente 2017”

 

Dopo i successi delle prime sei edizioni, Vas-Verdi Ambiente e Società onlus, la storica associazione ambientalista guidata da Guido Pollice, ex-senatore e fondatore di Green Cross Italia, organizza a Sorrento la cerimonia di premiazione del “Premio Internazionale Verde Ambiente 2017”, l’ambito riconoscimento internazionale giunto quest’anno alla sua settima edizione.

La cerimonia si svolgerà domenica 8 ottobre nella cornice di Villa Fiorentino della Fondazione Sorrento.

I premiati di questa edizione sono: il procuratore nazionale Antimafia Franco Roberti; l’amministratore delegato e direttore Conad, Francesco Pugliese; il presidente della II sezione penale presso la Corte suprema di Cassazione, Piercamillo Davigo; il saggista ecologista e storico leader dei Verdi Europei, Daniel Cohn Bendit; Mario Coscarello, ricercatore dell’Università della Calabria; Mario Pianesi, presidente dell’associazione “Un punto macrobiotico”, la Cooperativa agricola Rinascita 78 di Illica -Accumoli; il giornalista, Pierluigi Senatore.

Le menzioni speciali andranno agli ambientalisti, Donato Troiano, Giorgio Diaferia, Stefano Zuppello, al procuratore aggiunto del Tribunale di Foggia Antonio Laronga e al Coordinatore Progetto Rifiuti Zero Antonino Esposito.

Il Presidente di Vas, Guido Pollice, l’ex Presidente della II sezione penale della suprema Corte di Cassazione Antonio Esposito, l’avvocato e Vice Presidente di Vas Daniele Granara, il responsabile Vas della Penisola Sorrentina, Rosario Fiorentino e il Direttore della Fondazione Sorrento, Gaetano Milano, porteranno i loro saluti ai premiati e ai partecipanti.

Particolarmente significativa la VII edizione del Premio internazionale di Ecologia sia per la scelta dei vincitori che per i contenuti delle motivazioni” dichiara il presidente Guido Pollice, “la rivista Verde Ambiente e l’associazione Vas (Verdi Ambiente & Società) in tutti questi anni hanno saputo coniugare ambiente e società, profondamente correlate come non abbiamo potuto constatare nel martoriato quadro dell’ambientalismo e nella deriva della politica italiana“.

 

(Articolo pubblicato con questo titolo il 2 ottobre 2017 sul sito online di “la Repubblica” di Napoli; ripreso poi sul sito online “libero.it”, sul sito online “notizie.delhir.info”, sul sito online “ageregola”, sul sito online “geosnews” e sul sito “vicoequenseonline”)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vas