Antartide: in un solo giorno fuso il 15% dei ghiacci. E’ successo il 24 dicembre

 

In base ai dati raccolti dal modello Mar del National Center for Environmental Prediction, il Global Forecast System ha annunciato che in una sola giornata, alla vigilia di Natale, si è sciolto il 15% dei ghiacci dell’Antartide e gli scienziati dell’Università di Liegi dicono che «si tratta di una situazione di emergenza climatica».

In Antartide la stagione di scioglimento dei ghiacci inizia a metà novembre e finisce a febbraio, raggiungendo il picco tra fine dicembre e l’inizio di gennaio.

In media, durante questo periodo si scioglie solo l’8% della superficie dell’Antartide.

Il rapporto, condiviso su Twitter dal ricercatore Xavier Feittweis del Laboratoire de Climatologie dell’universiytà di Liegi dimostra che si tratta dello scioglimento di ghiacci in Antartide più rapido dal 1979 e che, mentre l’estate australe non è ancora finita, i volumi di acqua da fusione hanno già raggiunto il 230% rispetto alla media.

Commentando i dati di Feittweis, Éric Holthaus, un altro ricercatore dell’università di Liegi, ha avidenziato che «il pianeta si trova in una situazione di emergenza climatica».

In un’intervista a Newsweek, Fettweis ha spiegato che «questa stagione è visibilmente più calda della media.

I dati citati, provengono da un modello e non da un osservazione dei luoghi».

Per poter stabilire I fattori responsabili di questa fusione accelerata, ai ricercatori occorreranno due o tre stagioni per verificare le loro ipotesi.

Fettweis ha concluso: «Prima, l’Antartide era stata protetta in parte dal riscaldamento climatico da un vortice polare, ma non è più così».

(Articolo pubblicato con questo titolo il 30 dicembre 2019 sul sito online “greenreport.it”)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vas