Lusso a Venezia, ecco gli hotel a Sacca Sessola e San Clemente

Su questo stesso sito in data odierna è stato pubblicato un articolo dal titolo “Gli abitanti sono un ostacolo agli affari? Vadano altrove!(http://vasonlus.it/?p=10462&preview=true) (http://www.vasroma.it/gli-abitanti-sono-un-ostacolo-agli-affari-vadano-altrove/?preview=true)

In sintonia con i contenuti del suddetto articolo è l’articolo di Enrico Tantucci che è stato pubblicato il 7 gennaio 2015 con questo stesso titolo su “La Nuova di Venezia e Mestre”.

***********************

Venezia. 

Due nuovi alberghi del lusso stanno per aprire già in primavera su altrettante isole della laguna: Sacca Sessola e San Clemente. 

L’insegna JW Marriott sbarca in Italia e sceglie Venezia per il debutto: il brand alberghiero americano aprirà il 16 marzo del prossimo anno un albergo a cinque stelle, con centro benessere e centro congressi sull’isola di Sacca Sessola, portando così a conclusione un progetto di trasformazione alberghiera fermo da molto tempo. 

Immagine.JW Marriott

L’isola è di proprietà di una società finanziaria tedesca e il progetto del complesso era stato avviato una decina di anni fa ma mai completato. 

Immagine.Isola Sacca Sessola

Il progetto contempla anche la ristrutturazione della chiesetta dell’isola per i matrimoni. 

Sacca Sessola è un’isola artificiale, formata nel 1860 dall’accumulo dei fanghi dragati nei canali che è stata sede di ospedali nei due secoli scorsi; è una delle più grandi della laguna veneziana e occupa una superficie di circa 40 ettari, con monumenti e palazzi finemente decorati. 

È raggiungibile con 15 minuti di barca da piazza San Marco e una navetta sempre in funzione collegherà l’isola con il centro storico. 

L’albergo avrà 266 camere e suites progettate dallo studio milanese Matteo Thun & Partners. 

Immagine.isola Sacca Sessola.1

Il centro congressi, che si proporrà al mercato internazionale degli eventi, disporrà di spazi e sale di varie dimensioni e funzionalità, per una superficie totale di circa 1.200 metri quadrati. 

Immagine.Marriot Resort

Il progetto per il Marriott Resort di Sacca Sessola

Un resort che punterà molto anche sulla tranquillità e gli spazi verdi dell’isola interamente recuperati. 

Immagine.Progetto Marriot Resort

Il progetto per il Marriott Resort di Sacca Sessola 

Il centro benessere sarà il più grande di quelli presenti a Venezia, sviluppato su tre edifici, con tre piscine, di cui una coperta. 

Immagine.Progetto Marriot Resort.1

Il progetto per il Marriott Resort di Sacca Sessola 

Ma anche diverse stanze potranno contare su giardino e piscina privata. 

Immagine.Progetto Marriott Resort.2

Il progetto per il Marriott Resort di Sacca Sessola 

L’albergo avrà un’apertura stagionale – da marzo a ottobre – proprio per sfruttare al meglio sul piano meteorologico le caratteristiche di Sacca Sessola.

 Immagine.Darsena Sacca Sessola

La darsena di Sacca Sessola

Prevista anche una scuola di cucina riservata ai clienti dell’albergo, ma anche semplicemente agli appassionati. Verrà inaugurato invece ad aprile sull’isola di San Clemente, il nuovo hotel San Clemente dopo la firma tra Starwood e la turca Permak Group, con un altro brand di lusso, il St. Regis e avrà 174 camere dopo una ristrutturazione del valore complessivo di 25 milioni di euro. 

Il gruppo turco Permak ha acquistato un’area di 62 mila metri quadrati sull’isola di San Clemente, nella Laguna di Venezia, che comprende l’hotel a cinque stelle San Clemente Palace Resort (205 camere) che lì sorge. 

Immagine.Isola San Clemente

Il gruppo Permak, attivo dei settori delle costruzioni, macchinari, turismo, tecnologia, prodotti chimici e vendita al dettaglio. 

Il complesso alberghiero darà lavoro a 600 persone, dotato di nuove attrezzature per lo sport, ristoranti, una piscina e un centro benessere. 

Immagine.San Clemente.1

L’allestimento a San Clemente per un hotel di lusso

I lavori di restauro hanno rispettato l’originale impianto edilizio del complesso.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vas