LA BAGNOLI CHE NON CI STA: giù le mani da mare, spiaggia ed aree dismesse.

LA BAGNOLI CHE NON CI STA: GIU’ LE MANI DA MARE, SPIAGGIA ED AREE DISMESSE.

Giovedì 20 febbraio, alle ore 12, si terrà presso l’aula multimediale del consiglio comunale di Napoli, in via Verdi, la presentazione di un calendario di iniziative che le realtà di base di Bagnoli e le associazioni ambientaliste attueranno nelle prossime settimane per diffidare le istituzioni ed informare e mobilitare i cittadini contro la firma dell’Accordo di Programma per ricostruire Città della Scienza sulle aree destinate a spiaggia pubblica e la svendita del territorio di Bagnoli a Fintecna ed agli speculatori privati.

Le realtà promotrici ritengono inammissibile che il Sindaco stia assumendo scelte gravissime per il destino di Bagnoli e della città senza consultare né il consiglio comunale né la società civile, ridotti a prendere atto di decisioni concluse in sedi riservate; chiedono che tali scelte siano ritirate, a partire dalla firma dell’Accordo di Programma fissato il 4 marzo e le connesse modifiche agli strumenti urbanistici, e che sul rilancio della riqualificazione di Bagnoli si apra un ampio confronto pubblico tra le istituzioni ed i cittadini.

Prenderanno parola per illustrare le iniziative i portavoce di: Assise Cittadina per Bagnoli, comitato “Una spiaggia per tutti”, Italia Nostra-Campania (Luigi De Falco e Guido Donatone), associazione Lokomotiv Flegrea, laboratorio politico ISKRA, laboratorio Bancarotta, Movimento 5 Stelle-Napoli, Verdi Ambiente e Società, Assise di Napoli e del Mezzogiorno d’Italia, associazione Salviamo Bagnoli (Gerardo Mazziotti), Casa del Popolo Fuorigrotta.

Sono stati invitati i consiglieri comunali di Napoli.

Napoli, 17 febbraio 2014 comitato “Una spiaggia per tutti”
info: unaspiaggiapertutti@gmail.com portavoce: Massimo Di Dato
assisebagnoli@gmail.com
telefono mobile: 340 271 6771

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vas